giovedì 15 novembre 2007

 Lunedì mattina al telefono...
« Bon jour Madame ! Vous parle Français? »(Riconosco la voce e sorrido. Devo ammettere che il signor B  è veramente una persona divertente.)” Buongiorno Signor B. No, mi dispiace, io parlo discretamente lo spagnolo, un ciccinnin di inglese, ma proprio il minimo indispensabile e per giunta con una pronuncia orrenda, un italiano abbastanza corretto, ma qualche strafalcione ad essere sincera ogni tanto mi scivola, e poi il mio adorato dialetto veneto, ma il francese, ahimè, proprio non lo so parlare.
"E io che volevo farle uno scherzo…ma …è così riconoscibile la mia voce? ““E’ impossibile non riconoscerla Signor B., lei parla in toscano anche quando parla in francese. Le ha mai detto nessuno che la sua voce è identica a quella del Giorgio Panariello, quello di: Oh Bice che dice?”!
Scoppiamo a ridere tutti e due."Lei è proprio simpatica, sa! Questa poi del Panariello … ma davvero che ho la stessa voce?
Si si, è vero Signor B."Invece lei ha una voce così bella… Lo sa che ho provato ad immaginarla?Ma dai!. E come mi immagina?"Ha presente Michelle Pfeiffer? Ecco. Così.
Capelli biondi e lisci lunghi fino alle spalle.
Occhi azzurri.
Alta , si, direi alta e magra, facciamo uno e settanta, eh?"(Oh signurrr, è proprio vero che la fantasia non ha limiti. E vabbè, che ce vò per trasformarsi in Michelle? Con una parrucca bionda, un paio di lenti a contatto azzurre e un dieci centimetri di tacco, Michelle è bella che confezionata.)
Beh,signor B. ma lei..ma lei... è... un paragnosta! Ma come ha fattoooo? Mi ha descritta tale e quale a lei! (fatico a trattenere la risata)"Dice davvero?"Si, si. Dico davvero. (Ehm…)"Sa che cosa farei adesso? Salirei in macchina e verrei lì. Ho veramente tanta voglia di conoscerla."Beh, è questione di pochi giorni, il suo lavoro per giovedì prossimo sarà pronto e quando verrà a ritirarlo finalmente ci conosceremo di persona ."Che peccato che non è giovedì. Da Barberino a Padova quanto tempo ci vorrà? Vediamo… forse tre ore, dai, salgo in macchina e arrivo. Prenoti in un ristorantino , ci viene a pranzo con me, vero? "(Uè uè uè… non sta perdendo tempo il signor B. Mi sa che sta scambiando la cordialità e la simpatia per qualcosa di più piccantuccio… freniamolo un po’ và, che è meglio.)
Ehm, signor B., io non amo andar per ristoranti, per i pranzi di lavoro ci pensa sempre l’altro socio.
"Ah, capito, mi è andata buca. Pazienza. L’è cattiva però.""Neanche una pizza?"No, signor B. Neanche una pizza."Allora l’è doppia cattiva.
Sta un attimo in silenzio, e poi…
Neanche un aperitivo?"No signor B. Neanche un aperitivo.
Allora l’è tripla cattiva.
Senta Signor B… (non riesco a finire la frase perchè scoppio a ridere,... e lui..)” E la ride anche… stà quattro volte cattiva. "
Vabbè, finiti i toni scherzosi, la telefonata poi è proseguita parlando di lavoro e dandoci infine appuntamento a giovedì.

Ecco. Oggi è giovedì. Tra un'ora e mezza il Signor B. arriverà in ufficio da me. Io sono ancora a casa e dopo aver chiuso questo post dovrò decidere come vestirmi e come prepararmi. Gonna o pantalone? Tacco alto o tacco basso? Capelli sciolti o raccolti? Quello che non capisco è perché ci sto pensando tanto. Mica vorrò fare colpo sul signor B. Eh?  Uè, Cespuglietto, che me stai a combinà, mannaggia a te?  Ricomponiti. Su.
Una cosa è certa però, non vedo l’ora di vedere la sua faccia, quando al posto di Michelle, si troverà davanti sta piccoletta, con gli occhi neri e la chioma rossa e riccioluta.
Eheheheh!
Bacio
Nair
 
Devo dire, in tutta onestà, che anch’io non vedevo l’ora di conoscere il signr B.. Eihhhh, chiariamo subito che   era solo curiosità. (O no? Ma si, ma si che era solo curiosità. Ecco.).Sta di fatto che, se al mattino ero vestita con un jeans e un maglioncino collo alto color panna, al pomeriggio mi sono presentata in ufficio con: gonna nera ne troppo lunga ne troppo corta, sopra al ginocchio insomma, con uno spacchettino di tutto rispetto sul davanti della gamba sinistra, calze nere disegnate a rombi, maglioncino scollato a v in lana leggera color lilla, stivale in pelle nera con tacco alto un sei sette centimetri, capelli scioltissimi , un trucco leggero ma curato a regola d’arte, una scivolata di lucido sulle labbra e per finire tre …anzi facciamo quattro spruzzate di Dolce & Gabbana The One (profumo che adoro).    Comunque, quando Mara mi ha avvertita del suo arrivo… ho avuto un attimo di esitazione… insomma… si, mi sentivo un po’ in imbarazzo per aver giocato con lui raccontandogli quelle balle sul mio aspetto fisico, e poi, caspita, lui è un cliente, e io non do mai troppa confidenza ai clienti, non mi và, ecco.. (Il motivo comunque è giustificato. Quattro anni fa, ho avuto una disgustosa esperienza nell’ambiente di lavoro, che fatico ancora adesso, a distanza di anni, a superare. Ma vabbè… questa è un’altra storia, che non ha niente a che fare con il Signor B., che di nome fa Alessandro e che oltre alla sua simpatia è anche e soprattutto una brava persona. E accidenti…. si presenta pure assai beeeeeeneeeee ^.^). Quando sono arrivata alla reception lui si trovava davanti dalla macchina delle bevande e attendeva che uscisse il bicchierino del caffè . Beh, che dire… se la voce e la parlata è pari pari a quella del Panariello, l’aspetto fisico potrebbe benissimo assomigliare a quello del Claudio Bisio.
Il Signor B. è un omone molto alto, vestito elegantemente e con gusto, porta un paio di occhialini da vista con la montatura di colore bluette, ha il pizzetto brizzolato…e…non ha neanche un capello in testa.. Neanche ma neanche ma neanche uno. Tutto completamente pelato. Ma quella pelata gli dona tantissimo. Davvero.
 Appena mi ha vista, mi ha guardata un attimo, ma poi ha continuato a sorseggiare tranquillamente il suo caffè. Doppio imbarazzo per me, si, perché ora dovevo dirgli che quel gran pezzo di gnocca bionda con gli occhi cerulei della Michelle non sarebbe mai arrivata.
Ok. Vi dico che cosa ho fatto. Ho dato un colpettino di tosse… e poi l’ho salutato così” Buongiorno Signor B., sono Cristina Etc., Michelle ha avuto un contrattempo e così all’ultimo momento ho dovuto sostituirla!” Lui è scoppiato a ridere e poi mi ha teso la mano. Ce la siamo stretta sorridendoci, ed è stato bello. La piega poi ha preso subito la strada che doveva prendere: quella del lavoro. Alla fine, però, l’aperitivo siamo andati a prenderlo insieme  al bar da  Aldo, che dista cento metri dall'ufficio, ed inoltre non ci diamo più del lei.
Un’ora dopo che era ripartito per la sua Barberino mi ha telefonato:” Senti Cristina, mi puoi dire che profumo usi? È delizioso e vorrei regalarlo a mia moglie.” ^.^ . Io…vado a sensazioni…e le mie sensazioni mi dicono che tra me e Alessandro B., oltre ad un rapporto di lavoro, sta nascendo anche una bella  e genuina amicizia.
Ancora Bacio
Ancora Nair

1 commento:

  1. #1 15 Novembre 2007 - 21:44

    :)

    ...poi ci racconti tutto vero, Nair?!

    bacioBlue


    timeline

    #2 15 Novembre 2007 - 21:54

    Audace sto signor b. Poi ci racconti com'è andata?
    Intanto buon w.e. carissima.
    Io lo so come sei; ricordi il video? eheheh!!!
    alfiererosso

    #3 16 Novembre 2007 - 15:00

    ....meglio le ricciole rosse.....molto meglio!


    Mario
    Mille962

    #4 17 Novembre 2007 - 13:54

    Ciao Amici!
    Da ieri il "colpo della strega" mi obbliga a stare immobile stesa a letto. Ogni minimo movimento equivale ad un urlo di dolore atroce. Appena mi rimetterò in sesto vi racconterò dell'incontro con il gran simpaticone del signor B. Si, credo che meriti di essere raccontato, anche solo per sorridere un pò.
    Ora torno a stendermi.
    Non vedevo l'ora di salutarvi...
    Vi abbraccio.
    Nair

    p.s. Mille962, ...se lo dici tu ci devo per forza credere. Come si fa a non credere alla divisa?^.^. Ciao.
    Ancora Nair
    SenoraNair

    #5 17 Novembre 2007 - 14:09

    Sono curiosissima, essendo rossa.
    Normalissima, nessuna qualita' particolare nell'aspetto, ma forse avremo qualcosa in piu' nel cuore no?
    Facci sapere.

    ariadeimari

    #6 19 Novembre 2007 - 20:02

    simpacitissimo sig. B!!

    in bocca al lupo?
    Giuse
    pippopi70

    #7 25 Novembre 2007 - 14:05

    Come stai? Ti sei ripresa un po'?? NOn vorrai lasciarci qui a chiederci come e' andata no?
    Buona domenica. Maria Grazia.
    utente anonimo

    #8 25 Novembre 2007 - 21:07

    Nair...come stai...non farci stare sulle spine...

    un grandissimo abbraccio

    Blue



    [te l'ho mai detto che anche io ho la chioma rossa?...non naturale certo ma sempre rossa è...sorrido]
    timeline

    #9 26 Novembre 2007 - 11:01

    Ancora " bloccata" ?
    Spero di no.
    Buona settimana.
    Mario
    Mille962

    #10 28 Novembre 2007 - 11:52

    ...questo non è mal di schienaaaaaaaaa!
    E' vagabondaggine!
    hahhhahha
    Ciao " Signora Musica"

    Mario
    Mille962

    #11 28 Novembre 2007 - 18:32

    tutto bene?

    Giuse
    pippopi70

    #12 01 Dicembre 2007 - 02:54

    C'è che la vita ogni tanto ci presenta un "ostacolo"... L'mportante è superarlo...o almeno provarci...
    Ciao Belle Anime, non vedo l'ora di passare a trovarvi...il "timido e riservato riccio Nair" ha scoperto che ha bisogno di voi.
    Vi lascio un abbraccio forte.
    Cristina
    SenoraNair

    RispondiElimina

Condividere Pensieri aiuta a Crescere. Grazie del tuo Pensiero.