giovedì 1 maggio 2008



[…Forse la mia fortuna dipese dal fatto di….essere incappata sulla strada di un certo Rosso…il Compagno Rosso eheheheh,…. il mio caro  e primo vero amico del web….] (scritto il 7/4/2003)
E’ il primo Maggio …e io scrivo a te , Compagno Rosso.
Mi sembra impossibile che la Vita ti abbia lasciato andare via per sempre. Non avevo capito, davvero Rosso, non avevo capito che la situazione era arrivata al capolinea…., mi ha fregato quella tua serenità nell’ultima telefonata che ci siamo scambiati, mi ha fregato quel tuo modo rassicurante di raccontarmi la tua malattia. Non mi hai lasciato nemmeno il tempo di venire a trovarti come ci eravamo promessi. Sapessi quante volte in questi giorni ti vedo passeggiare tra i mei pensieri! Tornano a galla i ricordi di un percorso fatto insieme, iniziato dalle nostre mani che digitavano sopra una tastiera e poi sfociato in una bellissima amicizia. Oggi , appena ho acceso il pc sono entrata subito in comunità … e il non leggerti mi ha lasciato un senso   di profonda tristezza . Gia me l’immagino il post che avresti scritto . Sarebbe stato un post incazzato, pieno del tuo orgoglio e della tua testardaggine, un post che avrebbe dato sfogo alla rabbia per la situazione che il nostro popolo è andato a cercarsi mettendo nelle mani di una forza pericolosa basata sulla cialtroneria, sul fascismo e sul razzismo, il destino della nostra nazione….
I destraioli ti avrebbero risposto sbeffeggiandoti e insultandoti come al solito…e tu come sempre …non ti saresti lasciato calpestare e avresti difeso a spada tratta le tue idee. 

 Amico Rosso,… ti sembrerà strano che a parlarti  sia questa Senora Nair. Non te l'ho mai presentata, è vero, ma non dartene a male, è stata una scelta quella di tenerla nascosta a tutti voi , e comunque… non temere... non si è schiodata  nemmeno di un millimetro dalla Velvet Morning che tu hai conosciuto sette anni fa, …forse…è solo… più silenziosa e solitaria rispetto a Velvet… ma per tutto il resto è lei…si Rosso, è sempre lei, è Cristina.
Rosso, ci sono tre cose di te che conserverò sempre nel mio cuore: la serenità che illuminava il tuo volto, la tua calda risata, e l’immenso calore di quell’abbraccio che ci scambiammo la prima volta che mi venisti a trovare.

 Mi mancherai Amico Rosso, sarà impossibile per me dimenticarti.
Ti soffio un bacio che ha la fraganza e il tenero tocco di una carezza.
Cristina

1 commento:

  1. #1 01 Maggio 2008 - 20:27

    ti soffio una carezza silenziosa sul cuore, Cristina

    Blue
    timeline

    #2 04 Maggio 2008 - 10:10

    un abbraccio.
    Giuse
    pippopi70

    #3 05 Maggio 2008 - 13:12

    Cara Cristina..leggerti mi ha dato un'emozione troppo forte, scorrevano le parole e mi sembrava di trovare Giovanni nei miei occhi, anche lui Rosso..Rossissimo sai? Tu sai di chi parlo perche' so che passi sempre da AAA cercasi parole..
    Inutile dire altre parole su questo tuo post perche' puoi ben capire come possa comprenderti completamente.
    Ti abbraccio Maria Grazia.
    utente anonimo

    #4 05 Maggio 2008 - 23:48

    bello e commovente questo saluto e bello il blog. passo a ricambiare il saluto, grazie per l'apprezzamento e buon cammino, sotto qualsiasi veste tu voglia o no palesare a noi naviganti:)
    daffodil73

    #5 09 Maggio 2008 - 10:29

    Momento solitario... ma bello e intenso. In azienda sono tutti in pausa pranzo, io sono qui da sola... ma è come non lo fossi perchè ...in momenti come questo so dove rifugiarmi per riempire le mie pause solitarie: mi rifugio tra le vostre parole...
    Un sorriso a tutti voi.
    Un sorriso anche a te Rosso...
    Cristina
    SenoraNair

    #6 09 Maggio 2008 - 12:54

    E fai bene a rifugiarti, sono qui.

    Un pensiero caro a te.

    Maria Grazia.


    ariadeimari

    RispondiElimina

Condividere Pensieri aiuta a Crescere. Grazie del tuo Pensiero.