sabato 9 ottobre 2010


Piccola Sarah,
La prima cosa che mi ha colpito di te, quando in tv sono apparsi i  video  che ti  riprendevano in alcuni momenti gioiosi e spensierati , è stata la dolcezza  vorrei dire timida del tuo  muoverti, del tuo atteggiarti, ma soprattutto  la vivacità dei tuoi occhi.  Due occhi birichini.Due occhi ancora  bambini ma con i primi accenni intriganti  e un po’ maliziosi tipici della tua splendida  età. A quindici anni si è così, mia piccola Sarah, certo che si, si è ancora cucciole nel cuore e nell’animo, ma con un gran desiderio di essere già grandi. E’ l’età che ci  apre la strada verso i sogni , è l’età che  ci fa scoprire a piccoli sorsi quali passioni  dobbiamo seguire per essere felici  e realizzate  nella vita. E’ l’età dell’amore, dei primi baci dati con il cuore che va a mille. E’ l’età del passaggio. Passaggio che, dopo qualche anno ti avrebbe vista Donna con la D maiuscola. 
Stavi iniziando a volare, mia piccola Sarah. Avevi appena iniziato un Volo meraviglioso, che ti avrebbe vista a volte vincente altre sicuramente  sconfitta come è normale che sia, ma ti avrebbe comunque vista Volare ad ali spiegate verso il  futuro …
Non so dirti mia Piccola Sarah, perché l’essere umano è così orrendamente… sudiciamente malvagiamente  posseduto dal male… non te lo so dire, non  trovo appigli, non trovo ragione, non trovo nulla che giustifichi ciò che  quell’essere umano ha potuto farti.
Non perdonarlo mai. Hai capito? Mai.


Cristina
 

1 commento:

  1. Ciao cristina, sono d'accordo con lo spirito della tua preghiera. Tra l'altro (la memoria è labile) confrontare quello che dicevano molti "pietisti" di oggi all'inizio della vicenda, quando la povera ragazza era dipinta come una specie di zoccoletta (mi ricordo un servizio raccapricciante su una rete mediaset, in cui il binomio giovane donna-internet era presentato come il summa degli inferi...), fa capire quanti siano ancora i farisei sulla faccia della terra. Dei vecchi maiali, invece, lo sapevamo già.
    Masso57

    #2 15 Ottobre 2010 - 12:20

    Quando ho postato l'immagine di questo post... forse inconsciamenter ho pensato ai miei lontani quindici anni...
    Bisogna essere sciacalli per infangare un Tenero Fiore di quindici anni.
    Ed è sconcertante vedere che molta gente ci creda.
    Ciao Masso.
    Un abbraccio.
    Cristina



    SenoraNair

    #3 15 Ottobre 2010 - 16:21

    Pessima maestra televisione (perché Popper a definirla cattiva è stato buono).

    I due programmi fotocopia di Rai1 e Canale5 delle 17:00 continuano a “dibattere” il caso Avetrana, tenendo gli sprovveduti sul filo per le “ultime” rivelazioni, e mi dicono che è così ogni giorno.

    Anche Enrico Mentana, che tre sere fa aveva detto il Tg7 avrebbe chiuso con l’argomento, si è “ricreduto” ed ogni sera dà un aggiornamento.

    Ardovig

    ardovig

    #4 21 Ottobre 2010 - 22:48

    Un aggiornamento sobrio è dovere di cronaca. è farne salotto senza soluzione di continuità la vera pornografia. (Ciao Cristina, ciao Ardovig).
    MIRELLADEPARIS

    #5 23 Ottobre 2010 - 07:37


    Oggi a "Mattina in famiglia", rubrica del Tg1, il sociologo Domenico Masi ha usato lo stesso termine pornografia.

    A conclusione del servizio per coerenza, parola grossa, il Tg1 dovrebbe cessare di trasmettere speciali su Avetrana.

    ardovig

    #6 23 Ottobre 2010 - 20:55

    Io, mi sono imposta di non seguire più nessuna trasmissione che parla di questo caso. E' vergognoso che gli avvocati e i famigliari stessi della Piccola Sara siano sempre lì, davanti alle telecamere a "recitare". Non riesco a capire come un dolore così grande possa lasciare spazio a tante interviste, a tanti primi piani, a tante chiacchere ripetitive e martellanti che non portano a nulla. Per me sarebbe impensabile una cosa del genere.

    Ciao Mirella ^.^ Ciao Ardovig ^.^
    Sono rientrata da poco da Milano e sono stanchissima.
    Vi abbraccio e vado a nanna.
    Buona notte.
    Cristina


    SenoraNair

    RispondiElimina

Condividere Pensieri aiuta a Crescere. Grazie del tuo Pensiero.