domenica 26 dicembre 2010


                                                                                                    



01.01.2011...

Si Ardovig,
è proprio bello il Santo. E non solo lui è bello. E’ bella soprattutto la mia Città.
Per noi padovani è impossibile non amarla, ma credo  che, anche  chi viene a visitarla non possa poi concederle uno spazietto  del loro cuore, e stai sicuro che,  chi nel descriverla racconta della sua bellezza  elegante e del suo fascino discreto, dice assolutamente il vero.
Io qui, la mostro di notte, ripresa  come meglio ha potuto fare lo scatto  di un cellulare che nemmeno so usare tanto bene, (pampe che sono ^.^), ma non potevo non fermare questi due momenti :  la cupola del Santo illuminata e il Prato della Valle festante di luci natalizie.

Dal web ho estratto queste righe che parlano di Lei,  ma io consiglio a chiunque di viverla almeno per un giorno…



Padova è città elegante e dal fascino discreto.

Una delle mete più importanti è la Basilica di Sant'Antonio, ma l'eredità artistica e culturale di Padova si scopre in ogni angolo del centro storico.

Padova, la dotta. La sua Università, una delle più antiche d'Europa, ospitò nel 1492 un professore d'eccezione, Galileo Galilei. Mentre pochi anni più tardi, nel 1501, si iscrisse Copernico, il padre di una delle più grandi rivoluzioni scientifiche.

Padova, la religiosa. La sua Basilica di Sant'Antonio è un importantissimo luogo di culto dove ogni anno arrivano in pellegrinaggio migliaia di devoti a venerare le spoglie del santo più amato del mondo, Sant'Antonio. Due volti per una città che conserva intatto il fascino di una storia millenaria, dai paleoveneti fino alla Repubblica Serenissima.

Padova è bella da vivere senza fretta, percorrendo le vie del centro e ammirando i gioielli architettonici di cui si è arricchita nel tempo. Gioielli che parlano di arte romanica, rinascimentale e neoclassica. Prima fra tutti la Cappella degli Scrovegni che conserva all'interno uno dei più importanti cicli di affreschi di Giotto, realizzato tra il 1305 e il 1306 e recentemente restaurato. Oppure il celebre Palazzo della Ragione, un tempo centro giuridico e amministrativo della città, oggi sede espositiva.

E ancora il Prato della Valle, che incanta per la sua forma ellittica e per la sua vastità (è una delle piazze più grandi d'Europa con i suoi 90.000 metri quadrati di superficie) e per le emozioni che sa suscitare con quell'isola verde centrale e le 78 statue che la circondano.

Mentre lo storico Caffè Pedrocchi è il simbolo della vita culturale e commerciale di Padova. Un edificio di architettura neoclassica dove è piacevole fermarsi per trascorrere una serata speciale, o semplicemente per ammirarne le splendide sale.

E' impossibile, però, citare tutte le bellezze di Padova. Una città che di giorno si offre al visitatore con le sue strade, piazze affollate e tanta voglia di vivere. Mentre di notte assume un carattere più romantico e suggestivo.

Una città che sa sempre raccontare storie bellissime, basta saperle ascoltare .. 

1 commento:

  1. #1 27 Dicembre 2010 - 19:11

    Bello il Santo, ma non hai scritto nulla?
    Baci8
    ardovig

    #2 30 Dicembre 2010 - 11:19


    andaretornare

    #3 01 Gennaio 2011 - 10:27

    Buon anno Cristina. Mir
    utente anonimo

    #4 02 Gennaio 2011 - 08:34

    Sono ancora in tempo per lasciarti un fortissimo abbraccio???
    Si...!!!
    Ti abbraccio forte,augurandoti un meraviglioso 2011...
    Sia sempre quello che desideri...
    Ogni gesto,ogni pensiero ti porti solo serenità e gioia..
    Con tutto il mio cuore!!!..
    Un bacione..

    *Lei*

    LaPrincipessaDeiSogni

    #5 04 Gennaio 2011 - 22:37

    sono stata dietro la tomba del santo, alcuni anni fa....bella e bei ricordi :-)
    http://veradafne.splinder.com vera.stazioncina

    RispondiElimina

Condividere Pensieri aiuta a Crescere. Grazie del tuo Pensiero.