sabato 8 settembre 2012

...l'estate sta finendo...



Oggi  il cielo è tornato a splendere, ma l’arietta frizzantina del primo mattino  che mi ha obbligata ad indossare la felpa, è bastata per ricordarmi  purtroppo che, l’Estate ha ormai vita breve.

Accidenti, mi dispiace un sacco lasciarla andare.
Ho provato un leggero senso di malinconia  stamattina quando, solitaria come ogni mattino nel salutare il giorno, ho scorto ancora ben nascoste, timide, quasi  invisibili tra gli alberi, le prime foglie gialle.
Il mio animo quest’anno  è abbastanza acciaccato, si, insomma… ha visto decisamente nel corso della sua vita tempi migliori, ed  aveva l’assoluta necessità di averla accanto l’Estate, di viverla  gioendo di tutta la bellezza che generosamente ha sempre da offrire: i suoi colori, le sue albe, i suoi tramonti, i suoi splendidi cieli azzurri,  le sue incantevoli notti stellate. E perché no… pure la praticità e vorrei dire libertà  delle infradito e degli abitini leggeri, i capelli ad asciugare al sole, le cene fuori all’aperto. E la pelle che accarezzata dal sole diventa dorata. E il profumo del mare che in estate profuma d'amore e di passione.  E le lunghe corse con la mia bici nuova lungo le stradine silenziose dei luoghi in cui vivo. E la luce del giorno che  tarda ad andarsene che sembra dica: dai.. ancora un po’…ancora un po’..ancora un po’... E le passeggiate notturne nei vicoli della mia bella e raffinata Padova. E le  giornate lente d’Agosto, certo, lente, perché in Agosto  tutto diventi finalmente più lento, meno frenetico, e per una come me che (a parte la lentezza del risveglio mattutino)  è sempre  di corsa,   è  così …ma così… ma così …mille volte così tanto  bello percorrere la vita un po’ a rallentatore, che se potessi ci metterei la firma, certo, stipulerei un contratto di lentezza obbligatoria. Mi sto scocciando di correre.
Che poi, quando tutto è più lento… si osservano meglio le cose e si  assapora con maggior intensità ciò che ci accade intorno.
  
Questa estate del 2012 la ricorderò anche per la mia forma bizzarra di inventarmi piccole formule a base di leggerezza dedite ad alimentare  il buon umore. Tipo quella di dipingermi le unghie multicolore. Le ho portate così per tutta la stagione e ancora non riesco a separarmene.
Lo so che non parrà vero, eppure mi basta guardarle un attimo per provare pizzico di allegria, quel tanto che riesce a sbarrare la strada a quegli attimi di sconforto che, stronzi come sono tentano di intrufolarsi nell’animo.
Sono tentata di provare anche con i colori dell’autunno.
Le tonalità saranno più calde protettive, con meravigliose  sfumature che ricordano la terra e che… riusciranno a trasmettermi senza ombra di dubbio  tenere  sensazioni. 

L'animo mi ringrazierà

6 commenti:

  1. Coraggio, anche l'autunno ha i suoi lati positivi... quali? :-(

    Leggendo delle unghie ho pensato, "Cristina è una ragazzina!". :-)

    Un bacio.

    RispondiElimina
  2. le unghie multicolori sono una splendida idea come un arcobaleno fra le dita...


    veradafne

    RispondiElimina
  3. Molto, molto coinvolgente questa descrizione del "fine-estate" parli di stati d'animo che ci attraversano tutti. Come quell'ondeggiare fra malinconia e attesa della nuova stagione. Pure io so che l'autunno ha tanto da darci (come colori sapori giornate accoglienti) eppure sento pure una punta di tristezza per l'estate che va a morire.
    A parte tutto questo mi è piaciuta la foto delle tue mani "arcobaleno"!
    Potresti pensare davvero ad una versione "autunnale" Sarà un lampo di allegria anche per i prossimi mesi! Buon lunedì intanto!

    RispondiElimina
  4. Goditi questi passaggi e coltiva la saggezza dell'allegria delle piccole cose...Sarà un autunno meraviglioso!

    RispondiElimina
  5. @ Ardovig, sai che ti dico? Quel "ragazzina" lo prendo come un complimento ^.^. Ho un'idea, tu potresti colorarti la barba, ahahahah ^,^

    @ Vera, tu che sei donna puoi capire quanto sia bello "indossare" un arcobaleno ^.^
    (Vera... che bello "rivederti")

    @ Klimt, dispiace lasciare andare quella pazza dell’Estate perché l’Autunno al primo impatto ci trasmette un senso di tristezza, ma poi passa, perché in fondo, tra le quattro lei è la stagione più romantica.
    (Martedì prossimo avrò i colori dell’autunno sulle mani ^.^)

    @Paolo, puoi giurarci! Fa parte della mio essere assaporare e vivere con intensità le piccole cose che mi passano accanto. Figurati poi quelle allegre! ^.^

    Un caro abbraccio e una serena giornata a tutti voi.
    Cristina

    RispondiElimina
  6. UNGHIE MULTICOLORI...WOW!
    devo provare anche io...

    RispondiElimina

Condividere Pensieri aiuta a Crescere. Grazie del tuo Pensiero.