domenica 27 gennaio 2013


Sarà perché... il Silenzio che sembra abbia intenzione di accasarsi nel mio Cuore , oggi ha deciso di uscire a respirare un po’ d’aria.
Sarà perché... mia madre in questo momento se ne sta buona buona dopo giorni d’inferno, o forse sarà perch
é i gemelli  sono in giro per i fatti loro e il Musone sta preparando da mangiare,  ed io finalmente sono riuscita a ricavarmi un attimo tutto per me.

Sarà perché…  i suoi capelli sono così  uguali ai miei.
Sarà perché... in fondo, non giriamoci tanto intorno, con queste Sue parole voglio dirti anche un po’ di me, caro Blog.
Sarà per tutti questi motivi e chissà quanti altri, che oggi, caro Blog, ti ho portato anch'io l’intensità dell’anima di Gioconda Belli.


(Gioconda Belli)

Sempre questa sensazione di inquietudine
Di attesa d’altro.
Oggi sono le farfalle e domani  sarà la
tristezza inspiegabile,
la noia o l’ansia sfrenata
di rassettare questa o quella stanza,
di cucire,  andare qua e la a fare commissioni,
e intanto cerco di tappare l’Universo con un dito,
creare la mia felicità con ingredienti di ricetta di cucina,
succhiandomi le dita di tanto in tanto,
di tanto in tanto sentendo che mai potrò essere sazia,
che sono un barile senza fondo
sapendo che “non mi adeguerò mai”,
ma cercando assurdamente di adeguarmi
mentre il mio corpo e la  mia Mente si aprono,
si dilatano come pori infiniti
in cui si annida una donna che avrebbe voluto essere
uccello, mare, stella,
ventre profondo che da alla luce Universi
splendenti, stelle nove…
e continuo a far scoppiare Palomitas nel cervello,
bianchi boccioli di cotone,
raffiche di poesie che mi colpiscono
tutto il giorno
e mi fanno desiderare di gonfiarmi come un
pallone  per contenere
il Mondo, la Natura, per assorbire tutto e stare
ovunque, vivendo mille e una vita differente
Ma devo ricordarmi che sono qui e che
Continuerò
ad anelare, ad afferrare frammenti di  chiarore,
a cucimi un vestito di sole,
di luna, il vestito verde color del tempo,
con il quale ho sognato di vivere
un giorno su Venere.



8 commenti:

  1. Grazie per questa condivisione Cris...

    ti abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' bella, vero Blue? Voglio dire... bella dentro. Sono felice che ti sia piaciuta.
      Ti abbraccio anch'io con un sorriso ^.^
      Cri

      Elimina
  2. uno dei suoi testi più sofferti e partecipati...
    Di lei mi colpisce il fatto che mantenga una invidiabile lucidità di analisi e insieme la sua mente era in grado di elaborare la realtà in senso poetico, istintivo, irrazionale.
    Avviene nelle persone che sanno unire emisfero destro e sinistro.
    Proprio queste personalità raggiungono una profondità di analisi e di sentire abissale. Un pò come accade in Ingeborg Bachmann. C'è un fiume sotterraneo che unisce nel tempo questo tipo di
    individui. Ci si riconosce e "li" si riconosce. E' una tipologia umana che sa unire cuore e mente in un unica entità. E' saper pensare e sentire con tutto il cervello. Una visione allargate e quasi "cosmica".
    Un caro saluto e buon Lunedì!
    Carlo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Un ringraziamento te lo devo, caro Klimt. L'ho incontrata per merito tuo e mi ha subito folgorata. E' una Donna Vera. La ammiro davvero tanto. Leggerla è affascinante.Non mi prederò niente di lei. E mi ricorderò pure sempre del suo compleanno, perchè compie gli anni un giorno prima di me ^.^
      Un sorriso a te, Klimt
      Cri

      Elimina
  3. Confesso di non sapere che sia: Sono stitica in fatto di poesia, ma non cronica, spero.
    La lettura del testo e questa splendida musica sotto fanno un certo effetto, però...

    Un abbraccio cara Cri. :)

    RispondiElimina
  4. Non ho molto feeling anch'io con la poesia. I poeti che amo, si possono contare sulle dita di una mano, uno di loro è Neruda, ma sfido chiunque a non amare Neruda, poi c'è Antonia Pozzi, che ho conosciuto attraverso Blue, e che mi è entrata davvero nell'anima, Emily Dickinson, della quale ho in comune il compleanno, tutte e due il 10 dicembre, e adesso è arrivata Gioconda Belli.Te la consiglio, Linda. E'... appassionante. Si.
    La melodia in sottofondo è cantata da Cesaria Evora. Una donna capoverdiana, che ha raggiunto il successo molto tardi nella sua vita, perchè... è stata "impegnata" per lunghi anni con la sofferenza... Io, provo sempre emozione quando l'ascolto.
    Ciao Linda. Buon fine settimana.
    Ti abbraccio.
    Cri

    RispondiElimina

Condividere Pensieri aiuta a Crescere. Grazie del tuo Pensiero.