domenica 31 marzo 2013




Il grigio è un colore odioso, non capisco perché almeno il giorno di Pasqua non ci abbia concesso un time-out, visto che si è guadagnato uno spazio immenso nella vita di noi italiani. E’ proprio cinico.
Dovrei essere ai fornelli. E invece sono qui. Ancora in pigiama.  Casa mia, come ad ogni festività che si rispetti,  oggi sarà piena di gente. Vivere in una casa grande nascosta nella pace della campagna, ha  i suoi pro e i suoi contro.  I pro sono  migliaia. I contro sono pochissimi e uno di questi è quello che, diventa quasi un obbligo  ospitare parenti e amici nelle grandi feste.  Ma io oggi, se potessi, telefonerei a tutti per dire che se ne stessero  a casa loro.
 Non mi è mai successa una cosa del genere.
 Non è da me.
 Non sono così, io.
Poco tempo fa  il mio animo il giorno di Pasqua era così: http://adunpassodaisogni.blogspot.it/2011/04/devo-proprio-farmi-i-complimenti.html

Perchè la Vita ci cambia?   Si. E’ tutta colpa sua. Oggi la detesto.
Perché stà stronza, mi vuole peggiore di quello che sono?
 
Buona Pasqua.
A tutti.

Ciao Enzo…
Ciao Franco…


giovedì 21 marzo 2013

Finalmente sei arrivata...


...ecco i tuoi  primi timidi approcci pieni di tenerezza


...e  questi sono i tuoi primi giochi colorati tra l'erba ...


Grazie di esserci, Primavera.

Grazie davvero.
Sei solo al primo giorno e già ti stai prendendo cura del mio animo.
Sei un amore.



sabato 2 marzo 2013