sabato 4 giugno 2016







Certezze
(Poesia di Mario Quintana)


Non voglio qualcuno che muoia d’ amore per me…

Ho solo bisogno di qualcuno che viva per me, che voglia stare con me, abbracciandomi.
Non esigo che questo qualcuno mi ami come io lo amo,
voglio appena che mi ami, non importandomi l’intensità.
Non ho la pretesa di piacere a chi mi piace…
Nè di far sentire la mancanza che sento, l’importante per me è sapere che io, in qualche momento, sono stato insostituibile…
che questo momento sia stato indimenticabile…
Voglio solo che il mio sentimento sia valorizzato.
Voglio sempre avere un sorriso stampato sul mio viso, anche quando la situazione non sarà molto allegra…
E che questo sorriso riesca a trasmettere pace per chi mi sta attorno.
Voglio poter chiudere i miei occhi e immaginare qualcuno…
ed avere l’assoluta certezza che anche questo qualcuno mi pensi quando chiudo gli occhi,
che senta la mancanza quando non gli sto vicino.
Vorrei avere la certezza che, a prescindere dalle mie rinunce e pazzie,
qualcuno mi valorizzi per quello che sono, non per ciò che ho…
Che mi veda come essere umano completo, che abusi dei buoni
sentimenti che la vita gli fornisce, che dia valore a ciò che realmente
importa, che è il mio sentimento… e non giochi con questo.
E che questo qualcuno esiga che non cambi mai, per non crescere mai,
per essere sempre lo stesso.
Non voglio litigare con il mondo, ma se un giorno succederà, voglio avere
forza sufficiente per dimostrargli che l’amore esiste…
Che è superiore all’odio e al rancore, e che non esiste vittoria senza umiltà e pace.
Voglio poter credere che se anche oggi fallisco, domani sarà un altro giorno,
e se non desisterò dai miei sogni e propositi,
forse otterrò il risultato e sarò pienamente felice.
Che mai lasci che la mia speranza sia messa in fuga da parole pessimiste…
Che la speranza mai mi sembri un “no” che la gente si ostina a macchiare di verde e intenderlo come un “sì”
Voglio poter avere la libertà di dire ciò che sento ad una persona, di poter
dire a qualcuno quanto è speciale ed importante per me,
senza preoccuparmi di terze persone…
Senza correre il rischio di ferire una o più persone con questo sentimento.
Voglio, un giorno, poter dire alle persone che nulla fu invano…
Che l’amore esiste, che vale la pena concedersi alle amicizie e alle persone,
che la vita è bella, e che io sempre diedi il meglio di me stesso..
e che ne valse la pena.

2 commenti:

  1. Già che ci sono, io chiederei qualcosina in più di Mario Quintana, in fondo se non cerchi l'assoluto nell'amore, dove mai pensi di poterlo trovare?
    Ho letto con cura la citazione di James Lord che parla di Dora Maar, sono mesi che sto cercando di immaginare quella sua voce melodiosa "come un gorgheggio nel canto degli uccelli".
    Mi sono estasiato ascoltando Brad Mehldau nel suo Secret love ... e adesso posso serenamente e pacatamente augurarti la buona notte e un buon fine settimana :-)
    Ciao

    RispondiElimina
  2. Sai, nella biografia di Mario Quintana dicono che " è il poeta delle piccole cose", forse è per questo che lo leggo con piacere e provo emozione per certi versi, come ad esempio questo:
    "Alla fine scoprirai
    che le cose più leggere son le uniche
    che il vento non è riuscito a portar via
    un ritornello antico
    una carezza al momento giusto
    lo sfogliare un libro di poesie
    l’odore stesso che aveva un giorno il vento."
    Credo che, nel pezzo che ho postato "Certezze", anche lui stesse cercando l'Assoluto in amore ... solo che... è riuscito a dirlo con quelle parole.
    Dora Maar... si...
    E' per merito tuo se ho iniziato a cercare di lei. In uno dei tuoi post ho letto qualcosa, un accenno credo, e la mia fame di sapere non ha potuto aspettare. Ora la conosco meglio...
    Ciao Garbo.
    Buonanotte. :-)

    RispondiElimina

Condividere Pensieri aiuta a Crescere. Grazie del tuo Pensiero.