lunedì 26 dicembre 2016




E vabbè...
anche quest'anno il Natale è passato. Che ti posso dire caro Blog... a me il Natale piace davvero tanto.  Si, lo so, per trovarsi intorno ad un tavolo con gli affetti più stretti e gli amici più cari ci sono 365 giorni in un anno, e a casa mia, a dire la verità,  succede più di qualche volta, ma farlo il giorno di Natale è... più magico. Si, Blog. davvero.
Gli ultimi abbracci ce li siamo scambiati dopo l'una di notte, e ancora  volendo avevamo da raccontarci.
Era come.... avessimo bisogno un pò tutti di sorrisi, di ricordi, di racconti, di novità,  di consigli, di confidenze, di ascolto,  di calore, si, di tanto calore umano.  
Il calore umano è un bene prezioso, da coltivare con cura e amore, è... il miele per l'animo,  protegge da due bestie feroci:  l'aridità e l'indifferenza. Se lo si pratica con i propri affetti, riesce più facile poi espanderlo.
Sai Blog, ieri per la prima volta ho parlato di te. Naturalmente non ho detto come ti chiami, ancora non me la sento di presentarti. Il Musone ad esempio, se ti conoscesse poi sarebbe sempre qui a leggerti, puoi starne certo, ed io, che ti offro così poco di me in questi ultimi tempi, ti darei ancora meno, credimi, perciò è meglio tenerlo ancora alla larga, eh! ^.^ 
Ho avuto invece l'impressione che mia nipote Sofia  ti conosca già. Non so, ma, se nè uscita così all'improvviso con questa frase: " Io nel mio blog non metterei mai la musica in sottofondo, è una cosa che da fastidio. La prima cosa che faccio quando apro un blog che ha la musica in sottofondo è andarla a cercare per bloccarla".
Siccome questa cosa mi ha colpito e mi ha anche fatto pensare... allora, io vi chiedo, cari pochi pochissimi amici che leggete il mio blog, potete dirmi nel modo più sincero possibile se questa cosa è verà?  Davvero è fastidioso sorbirsi delle note? Perchè magari io non me ne rendo conto. Amo così tanto la musica, da non essermi  posta mai il problema che invece potrebbe irritare chi passa  a leggermi.  Ditemelo sinceramente, eh, mi raccomando! Voglio la verità  ^.^
Dai, ora vado a preparare qualcosa per pranzo. Oggi c'è brodino. Ehm... ieri ho esagerato. Accidenti.
Buon tutto a tutti.
Un bacio
La Crì


8 commenti:

  1. "Per un Natale più divertente e sereno, invece di scambiarci gli auguri, dovremmo scambiarci i parenti.
    Perché si sa, dopo le feste è un posto bellissimo.
    Perché ogni anno che passa le persone scoprono sempre di più i veri valori del Natale, ma poi sentono che fa freddo e li ricoprono subito.
    Perché ognuno sta solo sul centro del tavolo, trafitto da un fritto di nonna, ed è subito panza.
    Perché a Natale siamo tutti più buoni, ma solo perchè è tutto un abbiocco post prandiale e nessuno ha voglia di litigare.
    Perché regalare schiaccianoci è l'unico regalo che non è mai sbagliato.
    Perché: "Non puoi immaginare cosa abbiamo preparato per il pranzo. Appena posso metto le foto e ti faccio vedere". "Mannò, magna pure tranquillo".
    Perché c'è così tanta crisi che quest'anno non ho tirato fuori il fanciullino che è in me, altrimenti mi toccava fargli il regalo.
    Perché il Natale serve ai figli dei separati anche per capire meglio chi è il genitore più ricco.
    Perché la cosa positiva delle grandi mangiate di Natale è che, sicuramente per un po' di settimane almeno, nessuno può essere preso alla "leggera".
    Perché un vero regalo di Natale sarebbe una macchina del tempo, per passare direttamente al 7 Gennaio.
    Perché a Natale si mangia tanto, ma è Santo Stefano che ti dà il colpo di grazia.
    Perché manca solo il panettone con il lardo di colonnata e poi l'hanno fatto con tutto.
    Perché vorrei il Natale come le olimpiadi. Ogni quattro anni.
    Perché c'è sempre il dubbio amletico del dopo cena: altra fetta di pandoro farcito o biochetasi?".
    Non l'ho scritto io, l'ha scritto https://antologiadiunpaesedegradato.blogspot.it/ :-)))
    La tua musica mi piace, sai scegliere e mi illudo di capire cosa provi nel momento in cui decidi di inserirla; ma spesso io ho già una musica che sto ascoltando sul pc o in testa ... e allora preferirei certamente trovare la tua musica, ma poter decidere io quando ascoltarla ;-)
    Attenta al brodino, che scotta e per il futuro vedi di rigare dritta, niente bagordi se vuoi sopravvivere fino all'epifania e non sperare che i re magi ti portino un'ampolla con bicarbonato di sodio invece della mirra.
    Ciao

    RispondiElimina
  2. Ho spesso affidato a questo piccolo blog la musica perchè in qualche modo mi raccontasse, senza immaginare che invece rompevo solo i coglioni :-).
    Sorrido. Vabbè. Da questo momento Ad un Passo dai Sogni offrirà solo il fruscio di parole. Poche. Come è solito fare.
    In questo momento sto ascoltando un cd di musica yoga, dolce, rilassante e pieno di essenza gioiosa.
    Caro Garbito, brodino anche stasera, Sigh!
    Abbraccio.

    RispondiElimina
  3. ho ricambiato i tuoi auguri, scrivendo sul mio blog, scusa il ritardo ... la musica è un pilastro della nostra vita e leggere uno scritto con un sottofondo musicale è fantastico ... in una prossima cena o pranzo consiglia la nipote a vedere un film senza la musica di sottofondo e non chissà quale film, basta uno qualunque e consigliale ancora di vedersi il film "La musica nel cuore", sicuramente cambierà parere. A proposito dimmi il titolo o almeno l'autore di quel brano musicale, ascoltato sul tuo blog all'incirca un mese fa, dove "chi dirigeva il pezzo era un bandoneon o una fisarmonica" un meraviglioso 2017!

    RispondiElimina
  4. La musica, fin dalla tenera età, ha sempre riempito gran parte della mia vita, e quando ho aperto il blog mi è venuto così naturale affidargliela... Ho sempre scelto melodie che provassero a parlare di me. Però, è anche vero che non è corretto imporla. Magari proverò a proporla ^.^.
    Certo è che... Ad un Passo dai Sogni, senza il suo sottofondo musicale, non è più lui... ^.^
    P.S. forse il brano che mi hai chiesto è " Maria è il mare" di Daniele di Bonaventura & Giovanni Ceccarelli. Semplicemente Supendo. Davvero.
    https://www.youtube.com/watch?v=sxveLMZcFgI

    Ciao Massimo. Un abbraccio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Siiii,ho scaricato il file,lo utilizzerò per il prossimo scritto, perché tornerò a scrivere, è solo questione di stimoli. I giorni del vino e delle rose torneranno a durare ancora a lungo.

      Elimina
    2. Certo che tornerai :-)

      Elimina
  5. E' sempre bello leggerti! e per me il sottofondo musicale è una dolce compagnia...
    Gioioso 2017!
    Fiordaliso

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Fiordaliso, grazie davvero.
      Che il 2017 realizzi tutti i tuoi sogni e ti porti felicità. Un abbraccio.
      Cristina

      Elimina

Condividere Pensieri aiuta a Crescere. Grazie del tuo Pensiero.