mercoledì 12 luglio 2006


[...Questa sera la luna sogna più languidamente; come una
bella donna che su tanti cuscini con mano distratta e leggera
prima d'addormirsi carezza il contorno dei seni,
e sul dorso lucido di molli valanghe morente, si abbandona
a lunghi smarrimenti, girando gli occhi sulle visioni
bianche che salgono nell'azzurro come fiori in boccio. ...]
  scriveva  C. Baudelaire.

Elegante, Raffinata, Sensuale
Ieri sera era bella da togliere il fiato.

Stesa sull'amaca in giardino, protetta dal blu della notte,
alla  ricerca di solitudine, perchè ogni tanto io... ne ho bisogno,
ho puntato gli occhi  al cielo  ed ho incrociato il suo sguardo.
 Lei mi aspettava. Si. Ne sono certa.
Ho spogliato  la mia anima. Gliel'ho donata.
Senza timori. Senza paure.
Senora
(On Air... Manà -  Eres Mi Religion)

1 commento:

  1. #1 13 Luglio 2006 - 10:15

    Senora, mi parli di Baudelaire e mi emozioni.
    E quel "senza paura" che dici alla fine sa di sorriso sulle labbra, leggero e complice.
    Ti abbraccio:
    Masso57

    #2 17 Luglio 2006 - 16:32

    Ebbene si. Hai letto bene, Masso...
    Quel sorriso sulle labbra leggero e complice, c'era...
    In questo momento invece... c'è un velo di malinconica tristezza...
    Ufff...ma perchè la vita a volte è così merdosa???

    SenoraNair

    RispondiElimina

Condividere Pensieri aiuta a Crescere. Grazie del tuo Pensiero.