Appunti




Pensavo di non dover mai scrivere un post del genere.  
Nel web  io sono un granellino di sabbia, anzi, ancor meno, sono un pulviscolo, una particella microscopica, e non mi so spiegare come  un pulviscolo molto solitario  e schivo tra l'altro, possa essere stato  notato in questo universo chiamato rete.  
Vabbè, non giro intorno al discorso e vengo al dunque perchè sono abbastanza arrabbiata,  direi... incredula, basita, di come certe persone abbiano  per compagna inseparabile la  "pochezza". 
Alcune sere fa, per caso, si si, proprio per puro caso, digitando tre parole sulla barra di google, è apparso all'orizzonte un post che scrissi molti anni fa  e che ora, con mio enorme stupore  dimora comodamente  in diverse bacheche,  gira in fb e anche nei  blog. Il motivo per cui la cosa mi ha fatto arrabbiare non è averlo incontrato nelle bacheche altrui, anzi, dovrei sentirmi lusingata che sia piaciuto a più di qualcuno. Il fatto è che nessuno, si si, proprio nessuno,  ha avuto la correttezza di scrivere che non era farina del loro sacco. Non serviva citarne la provenienza, anzi, ad essere del tutto sincera non ci tengo in maniera categorica ad essere citata,  ma... almeno scrivere che... quei " Io puntni puntini" li aveva scritti un'anima del web, si, quello me lo dovevano. Me lo dovevano perchè...  con quella sfilza di "io"  tentavo di raccontare  chi ero in realtà.
lo so, è stato modo  sempliciotto  di raccontarmi,  e sicuramente  se l'hanno agguantato al volo  vuol dire che si sono riconosciuti in quelle parole.  N:on c'è alcun dubbio che siamo in molti a: ... "ballare da soli, non sopportare le imposizioni, amare i piccoli attimi, essere buffi, non saper cucinare,  difendere con le unghie e con i denti le proprie ragioni, amare la musica,  essere orgogliosamente di sinistra, soffrire in silenzio, etc..", ma  ad esempio, solo per citarne uno, ma ce ne sarebbero altri ... che ne possono sapere quelli che si sono presi le mie parole del perchè "io ...  non riesco a riaprire una porta chiusa" ? Che cazzo ne sanno loro di quanto sia pungente  e a volte ancora insopportabile il dolore che contengono quelle  misere parole e  che mi porto appresso da una vita intera?  

Ok ok  basta così. Che  adesso sto pure piangendo. Vedi  mò quanto sono scema.

Comunque, per la cronaca, qui  nel blog " Io puntini puntini"  l'ho postato nel 2005. E l'ho messo anche fisso e visibile  alla destra del template e  l'immagine che l'accompagna è un papavero rosso simbolo della mia timidezza.  Ma era l'anno 2004 quando a ruota libera buttai giù quella sfilza di "Io  puntini puntini".  Ancora non avevo un blog e  scrivevo in due comunità di MSN .  Nella prima, (della quale ero anche gestore), mi chiamavo Velvet Morning, nell'altra invece ero solo un'iscritta ( il caro  Barbabianca che  era  il gestore e  so che passa  di tanto in tanto a leggermi qui nel blog,  si ricorderà di quella volta  come fosse ora ...  ) ero  Emy.  Quel lungo elenco di " Io... " lo scrisse Emy. Eccolo.

Io... ho scoperto quanto i "piccoli attimi" rendano intensa la Felicità
Io... finalmente ho imparato a piangere
Io... ho un sorriso unico... bellissimo
Io... chiedo a me stessa troppo
Io... non riesco a chiedere agli altri
Io... non sopporto le imposizioni
Io... ho fiducia nel prossimo
Io... sono di sinistra... orgogliosamente di sinistra
Io... non sopporto la superficialità
Io... adoro la Semplicità
Io ...mi incazzo davanti all'arroganza
Io... parlo con gli alberi
Io... non so cucinare
Io... dico quello che penso
Io... a volte...temo il passato
Io... sono una persona fortunata perchè ho conosciuto la sofferenza
Io... sono una lottatrice
Io... ballo da sola
Io... non riesco a dimenticare
Io... non riesco ad odiare
Io... sono buffa
Io... sono isterica
Io... sono dolcissima
Io... amo intensamente
Io... curo il mio aspetto interiore
Io... curo il mio aspetto esteriore
Io... difendo con le unghie e con i denti le mie ragioni
Io... guardo sempre negli occhi una persona prima stringergli la mano
Io... amo davvero tanto stringere le mani e sentirne il "calore"
Io... non riesco a riaprire una porta chiusa
Io... soffro in silenzio
Io... amo la musica
Io... amo la vita... la amo tanto
Io... amo la lealtà
Io... temo la morte
Io... voglio gridare
Io... devo ancora lavorare su me stessa
Io... io... sono profonda...
Io... io... sono anche leggera...
Io... io...
Cristina

Ciò che mi ha lasciato impietrita, è stato trovarlo anche in un blog  dove la persona che lo gestisce, dopo aver fatto la sua descrizione fisica : sono alta così, porto la taglia colà, etc...ci ha appiccicato tutti  i miei "Io puntini puntini" e alla fine di tutto, in mezzo a due parentesi  ha avuto la sfrontatezza di puntualizzare  che:  l'ha scritto nel 2007 ma purtroppo, dice la gentil donna, molti gliel'hanno preso e fatto proprio.

Allora,  senti a me cara poetessa, perchè è così che ti definisci, se ripassi da me, sappi che ti ho scoperta.  Io non verrò da te a fare piazzate, non è decisamente nel mio stile, ma se tra le cianfusaglie del tuo animo dovessi trovare per puro caso un briciolo di correttezza, fa in modo di togliere almeno quelle ultime righe bugiarde , perchè ti  fanno decisamente brutta assai.

Mah, che dire ancora.
Niente. Non c'è da dire più niente.
C'è di peggio nel mondo, lo so, certo che lo so.  Hai voglia se lo so .
Ma sapete come mi sono sentita quando ho scoperto questa cosa?
Mi sono sentita derubata.  Come quando vengono i ladri in casa e rubano quei gioielli che magari  hanno un valore economico di poco conto , ma  ai quali noi diamo un valore inestimabile perchè gli siamo molto affezionati, più di qualsiasi altra cosa e li abbiamo sempre conservati con amore perchè  hanno un significato particolare, che a volte solo noi conosciamo e che soprattutto... fanno parte dei ricordi più cari.


Cristina    21 settembre 2014

2 commenti:

  1. Ti capisco: io ho trovato una scopiazzatura evidente (eufemismo..la cartacarbone era meno copiativa...) di un mio vecchissimo post su Nick Drake, agli albori del fiume, pari pari in un articolo del supplemento di un grande quotidiano italiano, con la firma di un famoso giornalista musicale.....persone piccole che non hanno capito la forza del karma, mi fanno pena...

    RispondiElimina
  2. Eih, guarda chi si vede da queste parti! Mi era sfuggito questo commento ^.^

    Non so perchè lo fanno, è... una specie di imbroglio, di... presa in giro, o forse sono anime spente, che non hanno niente da dire, e allora prendono a prestito la vita degli altri... Addirittura un giornalista! Pensa un pò te come siamo messi bene...
    Hai citato il Fiume. Mi chiedo spesso come tu sia riuscito a lasciarlo andare... Era un ritrovo speciale, aggregante, coinvolgente, una casa dove ci si sentiva accolti a braccia aperte. Ne ho nostalgia.
    A Luglio, Ad un passo dai Sogni compie dieci anni.
    Sai... sto pensando anch'io di lasciarlo andare.
    Ti abbraccio Masso.
    Smack

    RispondiElimina

Condividere Pensieri aiuta a Crescere. Grazie del tuo Pensiero.