domenica 24 marzo 2019


Quando



le



parole


vorrebbero




dire



e



non


riescono


a



dire



ma



vogliono


provare




a




dire

15 commenti:

  1. Ma che bel post! Paorle e immagini che comunque dicono molto. Il mare, l'alba o il tramonto, l'albero fiorito che sa di primavera. Simpatico il gatto sull'albero è il tuo?
    Un salutone e buona domenicA

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quando si sta in silenzio per troppo tempo, non si sa da dove ripartire. E' un passaggio di Vita abbastanza ruvido e graffiante quello che sto attraversando e di cose belle ne ho ben poche da raccontare. I pochi momenti sereni, anche se vissuti in solitudine, sono quelli che intravvedi in queste immagini. Qualche toccata e fuga al mare, che dista a neanche mezz'ora da casa mia, e poi il piccolo "angolo di paradiso" dove vivo, che mia ama e che amo tanto anch'io. Si, la micia è una dei miei gatti. Si chiama Lina. E' un tesoro.
      Ciao Accade, un salutone anche a te e un abbraccio.

      Elimina
  2. Un filosofo mio conterraneo, Gorgia da Lentini, diceva che:
    " La parola è un gran dominatore che, pur dotato di corpo piccolissimo e invisibile, compie le opere più divine . Essa può far cessare il timore, togliere il dolore, dare una gioia, accrescere la compassione; sa ingannare e persuadere la mente. Chi la ascolta è invaso da un brivido, dal terrore, da una compassione che strappa le lacrime e da una struggente brama di dolore. Il fascino divino che suscita la parola è anche generatore di piacere e può liberare dal dolore. La forza dell’incantesimo, accompagnandosi all’opinione dell’anima, la seduce, persuade e trasforma per mezzo del suo incanto".
    Le parole sono molto potenti, riescono ad esprimere e a trasmettere cose in maniera straordinaria, molte cose sono veicolate da parole: la cultura, l'arte, i sentimenti più intimi (è vero che se anche intuiamo l'amore nell'altro, desideriamo lo stesso sentircelo dire a voce).
    Però hai ragione tu, non tutto può essere espresso da questi simboli che usiamo per comunicare, perché gran parte del nostro essere è a- o pre-simbolico, non può essere pensato, ma tutto il nostro essere lo esprime ugualmente. Talvolta può essere espresso da immagini, da cose su cui abbiamo posato l'occhio ... è è ciò che tu (credo) stai facendo adesso in maniera molto poetica. Dovrei vedere paesaggi, tramonti, alberi e gatti ... invece vedo te in ogni fotogramma :-)
    Ciao, ben ritrovata, anche se per ciò che mi riguarda non ti sei mai assentata.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' l'una di notte passata. E' questo ormai l'orario della libera uscita dalla mia realtà. Avevo provato a risponderti verso le otto e mezza, si insomma era l'ora di cena, mentre aspettavo che la mia pizza margherita sfiziosa della Cameo si riscaldasse. ( E vabbè, stasera non avevo voglia di cucinare e così pizza Cameo per tutti. ) Sai che non ho mai preparato in vita mia una pizza con le mie mani! Mi sembra di ricordare che una volta avessi scritto un post sulla pizza con tanto di ricetta piena d'amore, si, era piena d'amore, da farmi venire una voglia matta di provare farla, ma niente, non ci sono riuscita, mi è mancato quell'amore, eppure io lo intrufolo, lo appiccico , lo metto davvero ovunque l'amore, ma nei fornelli niente, non c'è verso, sai, me ne vergogno, ma è così. Chissà perchè ti parlo della pizza. Forse perchè la adoro. Mio Dio, quanto mi piace!
      Sono tanto stanca Garbo! E non posso esserlo. Non posso permettermi di esserlo. Devo far finta di niente e andare avanti.Non posso fermarmi. Non posso cedere di un millesimo. Devo stare bene. Assolutamente. Sapessi cosa sto portando avanti da sola! Un'azienda da mandare avanti con tanti tanto tanti problemi da affrontare tutti i sacrosanti giorni. La malattia di mio marito. Una madre da accudire. Una casa da gestire. Tutti pensano che nessuno meglio di me ce la possa fare. Chissà perchè mi credono una forza della natura! Chissà da dove nasce questa loro convinzione! Io non lo so mica più se sono così forte! Non lo so più.
      E' l'una e 35. Forse è meglio che mi corichi. Alle sei e mezza devo essere in piedi.
      Il tuo commento l'ho letto e riletto in questi due giorni. Grazie. Davvero. Lasciati abbracciare.
      Buona notte.

      Elimina
  3. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Perchè???
      Era un "attimo" d'Emozione da conservare, non da gettare.
      Un bacio.
      Buona notte.

      Elimina
  4. Nel correggere una parola errata ho cancellato, ma non era mia intenzione farlo, ecco ciò che ti avevo scritto.

    Ho camminato in questo tuo meraviglioso giardino e quel "dire e non dire" mi ha emozionato. Tu sai sempre come accendere la mente altrui e così ti lascio queste poche righe:

    Siamo qui
    sul bordo dei sogni,
    leggeri come il sole d'inverno,
    aggrappati all'altalena
    dell'amena eco muta.
    La voce soffusa scava
    tra i sassi dell'anima.
    L'aria è abbacinata,
    assorto il silenzio ascolta
    il suono muto dell'infinito.
    Il dire senza parole
    alambicca l'animo
    nella dolcezza di labbra mute.
    Quante parole celate,
    pensate e mai dette.
    Sciabordio intimo, dentro
    la quieta inquietudine
    sarchia l'oltre,
    nella notte screziata.

    RispondiElimina
  5. Sto sorseggiando il caffè. Il mio adorato,fortissimo,bollente, caffè. Amo tanto il suo aroma. Ha un che di magico, non so perchè ma vi viene da dire anche di di profondo.Il fumetto del vapore mi annebbia un pò gli occhiali, ma non importa. Stranamente il suo fumetto non mi infastidisce.
    Finalmente un attimo per me. Si. Finalmente.
    Oggi sono molto più stanca degli altri giorni. Mi mancano le forze fisiche. Forse anche mentali. Forse avrò la pressione bassa. Dovrei misurarla. Si. Forse si.
    Ciao Sulf. Ti voglio bene.

    RispondiElimina
  6. Oggi è Pasqua e voglio inviarti i migliori auguri con questo concerto musicale, un gioiello musicale di un grande compositore F. Adrien Boieldeu.
    Cia un abbraccio Sulf

    RispondiElimina
  7. https://www.youtube.com/watch?v=8XCFGww8AOE&frags=pl%2Cwn

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ho aperto solo adesso questo tuo regalo e lo sto ascoltando. Armonia deliziosa. Carezzevole. Delicata. Vivace. La trovo non so perchè anche birichina, scherzosa, e molto rasserenante. Magnifica. Si. Davvero. Se ti avessi letto oggi pomeriggio, anzi ormai è ieri pomeriggio, mentre in bicicletta percorrevo le stradine di campagna del mio piccolo paese, l'avrei portata con me. Un timido sole, il vento tra i capelli e questo piccolo tesoro, ... sai che bello, sai che emozione, sai che gioia sarebbe stata! La porterò oggi. si. Voglio riascoltarla sotto un timido sole, con il vento tra i capelli, lungo le stradine del mio piccolo paese...
      Grazie Sulf.
      Buona Pasqua!
      Ti abbraccio.

      Elimina
  8. Buona pasqua e pasquetta, un saltuone e un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tanti cari auguri anche a te, caro Accadebis.
      Ti abbraccio anch'io.

      Elimina

[...che dell'Amore non si butta niente...]
Francesco de Gregori