domenica 17 maggio 2020



«Quando inizio un concerto io dico sempre ciao! È una parola bellissima!».


Vuoi sapere come mi sento, Ezio? Più orfana.
Si. E' così che mi sento.
Ciao Ezio.
Ciao.
Ciao.Ciao.Ciao.Ciao.Ciao.Ciao.Ciao.Ciao.Ciao. Ciao.Ciao.Ciao.Ciao.Ciao.Ciao.Ciao.Ciao.Ciao.Ciao. Ciao.Ciao.Ciao.Ciao.Ciao.Ciao.Ciao.Ciao.Ciao.Ciao. Ciao.Ciao.Ciao.Ciao.Ciao.Ciao.Ciao.Ciao.Ciao.Ciao. Ciao.Ciao.Ciao.Ciao.Ciao.Ciao.Ciao.Ciao.Ciao.Ciao.
Ciao all'infinito, Ezio.

5 commenti:

  1. Ci mancherà il suo genio silenzioso di far musica
    Maurizio

    RispondiElimina
  2. Chissà quanta altra musica e meravigliose esecuzioni avrebbe potuto fare se fosse ancora vivo. Si, senza dubbio ci mancherà
    Un salutone e alla prossima

    RispondiElimina
  3. Condivido,
    ciao, un abbraccio

    RispondiElimina
  4. Tutto il web ne parla, non c'è nessuno che avendolo conosciuto non si sia sentito trascinare in una dimensione di vita pìù alta e degna. Ciao Ezio

    RispondiElimina
  5. Un "ciao" anche da parte mia.
    Buona domenica

    RispondiElimina

[...che dell'Amore non si butta niente...]
Francesco de Gregori