giovedì 19 dicembre 2019



Otto post in un anno sono pochini. Lo so.
Cerco di convincermi che va bene così.
Ma in cuor mio lo so che non è così.
Non voglio spegnerti.
Credevo di volerlo, ma credevo sbagliato.
Potrei giustificarmi. E' stato un anno duro, faticoso.
A te non frega niente. Lo so. Tu vivi se ti parlo, altrimenti piano piano muori.
Voglio ancora che tu viva di me.
Ma tu devi fare qualcosa.
Pretendimi.
Riprendimi.

Riaccendimi.
Liberami. Si. Liberami. Ti prego. Liberami.
Sono quasi le due di notte.
Ho sempre fatto tardi con te. Ma non così tardi.

Vado a nanna blog.
 Ciao.


13 commenti:

  1. Bentornata. Bella la foto e la canzone di fondo...a volte sembra una lotta fra te e il blog. Ma capisco, a volte è così
    Un salutone e alla prossima

    RispondiElimina
  2. Grazie, caro Accade. Quello che vedi in foto è il mio alberello di Natale, da qualche anno lo facciamo sopra il pozzetto. E' piccolino ma è simpatico, diciamo carino, dai ^_^.
    Non so se è una lotta tra me e il blog. So che mi manca. Mi manca il raccontargli di me, perchè il mio blog è nato per questo: per parlargli di me. Solo che, le mie giornate hanno troppo di tutto, davvero, arriva sera che non mi reggo in piedi da quanto sono stanca... e allora lui rimane solo, senza di me. Dovrei alleggerire la zavorra, mollare per strada qualche sacco pesante... ma non è da me mollare, io non mollo mai, sono un caterpillar... ^_^
    Vabbè. Intanto ti abbraccio. Alla prossima. Ciao. ^_^

    RispondiElimina
  3. Bello che ogni tanto ritornino luminosi segnali di vita da luoghi che mi sono cari, come questo.
    Ti abbraccio forte.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. "Luminosi segnali di vita"... E' emozionante sentirselo dire. Davvero.
      Ti abbraccio forte anch'io.

      Elimina
  4. Con soli nove post in un anno sfiori la menzione di scarso rendimento, Babbo Natale ti porterà solo i regali che gli rimangono nel sacco e la Befana ti riempirà la calza di carbone ... vedi di far meglio l'anno prossimo :-)
    Per fortuna hai fatto un albero di Natale davvero grazioso, sul pozzo ... originalissimo: e questo ti merita i miei Auguri e un caloroso abbraccio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' vero, non sono più otto, adesso sono nove post. Vedi? Non so nemmeno contare! E' proprio scarso rendimento ^_^
      Beh, esiste il detto " beati gli ultimi", magari in fondo al sacco di Babbo Natale gli son rimasti i regali più belli. La Befana invece sarà solidale, sai, tra Befane ci si intende ^_^
      Oh si, il mio alberello pieno di luci sul pozzo fa la sua bella figura, per non parlare della stella, eh! Secondo te, di chi è stata l'idea di farlo sopra il pozzo? ^_^
      Auguri anche a te, caro Garbito, davvero di cuore. Anch'io ti abbraccio. Forte.
      (Pensavo ora che, gli abbracci virtuali non hanno nulla da invidiare a quelli reali, anzi, a volte fanno anche più bene.)

      Elimina
  5. Scrivere non sempre è possibile, richiede tempo e tranquillità, la vita quotidiana ci dà, ma ci toglie a volte il tempo, la voglia e la lucidità per raccontarci. Cara amica un altro anno è passato, qui da te comunque, trovo un angolo dove emozioni e pensieri prendono radici e diventano fiori bellissimi.
    Il tuo blog dirà:
    anche se mi volti le spalle
    nascondi il tuo bel pensare,
    ti farò danzare fino all'alba.

    E' così che a volte succede, ciao auguri e un affettuoso abbraccio
    Paolo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Paolo il tempo a volte è poco ma la voglia è importante.
      Tanti auguri di un felice Natale

      Elimina
  6. Hai ragione, ci vuole tranquillità per riuscire a raccontarci, ed io ne ho sempre meno. Ieri ad esempio l'ho trascorso quasi tutto al pronto soccorso con mio figlio. Non ho pace. La Vita le sta tentando tutte per mettermi a ko, non caspisco nemmeno io come faccio a resistere. Nemmeno a Natale mi lascia un pò in pace questa brutta stronza.
    Oh, vorrei si danzare fino all'alba... si... lo vorrei tanto.
    Buon Natale Paolo. Un abbraccio forte.

    RispondiElimina
  7. Ciao Nair non è il numero ma la qualita'e tu.hai tanta qualita'
    Un caro saluto e Auguri.
    Ciao.fulvio

    RispondiElimina
  8. Ti ringrazio dell'incoraggiamento ^_^
    Ciao Fulvio, tanti cari auguri, per tutto.
    Ti lascio un abbraccio.

    RispondiElimina
  9. Toc! Toc! voglio bussare a questo meraviglioso luogo d'incontro. Spero che tu abbia trascorso un gennaio fatto di serenità e gioia.
    A presto, un bacio.
    Paolo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ohh, che bella sorpresa ! ^_^
      Prego, accomodati pure. Cosa ti offro? Che si può bere a quest'ora? E' l'una passata. Un caffè? No, non è il caso. Uno spritz? Nemmeno questo, non è l'ora giusta nemmeno per lo spritz. Un limoncello? Ma và, no! Ho un prosecchino in frigo, sai, qui dalle me parti il prosecco non manca mai in casa. Però lo stappi tu, io non lo so fare. Ok. Cin cin. Alla nostra.
      Un bacio anche a te.
      Ciao Paolo.
      Grazie della visita.
      (No, non è stato un gennaio sereno e gioioso. E' da un bel pò di tempo che gioia e serenità mi stanno alla larga. Ma io so attendere.)

      Elimina

[...che dell'Amore non si butta niente...]
Francesco de Gregori