domenica 31 gennaio 2021





Entro, guardo un pò in giro, ritorno qui,  ma  poi esco.
Vorrei scrivere, raccontare, parlare di me come faccio sempre, ma poi mi fermo.
Penso che non interessi a nessuno sapere di me, cosa faccio, come sto, cosa provo, cosa mi da gioia, cosa mi rattrista, cosa mi infastidisce, cosa cosa cosa... Ecco. Sto rileggendo le parole che ho scritto, e mi rendo conto di aver scritto le solite minchiate. Stamattina me la sto prendendo un pò comoda, finalmente in casa hanno capito che qualche volta mi devono lasciare stare per i cavoli miei. Il Musone sta preparando il pranzo. Meno male. Quando cucina lui si mangia divinamente. Quando cucino io è un disastro. Metto Amore e Passione in tutto, davvero, giuro, fuorchè nel cibo.
Non ho mai capito il perchè.

Vorrei parlare della situazione che stiamo vivendo tutti, di cosa ci stanno combinando in questi giorni  TUTTI E DICO TUTTI i signori incollati alle  poltrone milionarie e per giunta mandati da noi , vorrei parlare  del disagio, dello schifio che provo nel vedere tutto ciò che sta accadendo. Ho quasi la certezza  che cadremo sicuramente in mani pericolose quando finirà questa assurda situazione,  perchè  quando ci manderanno a votare,  arrafferà tutto in un solo boccone:  uno che cambia mascherina e felpa a seconda di come tira il vento, e una che sta già istruendo i suoi adepti a fare il saluto romano.
Al solo pensiero di tutto questo, mi viene l'angoscia. Davvero. 
Ma oggi non parlerò di loro. Oggi no. Oggi se ne possono pure andare a fare in .... 
Oggi posterò questa poesia, che forse non è una poesia, che poi nel web la trovi da per tutto, e un motivo ci sarà se la trovi da per tutto, perchè forse ci sono tante persone che si riconoscono tra queste parole, e forse una di loro sono anch'io. Mah!

                                           (Pedro Almodóvar )

“Ho sempre pensato che le “belle” persone non siano né facili né scontate.
Le belle persone non sono nemmeno per tutti, perchè non si fanno attraversare da tutti e nemmeno tutti sono in grado di farlo.
Le immagino come una rosa.
Non le puoi raggiungere sentendo solo il profumo o ammirandone i colori.
Non le conosceresti mai a fondo.
Le belle persone spesso hanno passati ingombranti, la pelle graffiata.
Per arrivare al cuore devi passare dalle spine.
Graffiarti, mischiare il sangue, asciugare le lacrime che bagnano il cuore, scambiarci la pelle, l’odore.
Sono infatti convinto che le belle persone non profumano.
Le belle persone lasciano segni.
Graffiano…”

11 commenti:

  1. La vita e le esperienze che si accumulano diventano "il nostro passaporto" che ci permette di andare avanti, danno spessore al nostro pensiero, ci aiutano a capire tanti aspetti di noi stessi in rapporto al cammino che stiamo facendo. Ascoltarsi e sentire la vita che pulsa dentro e intorno a noi.

    Riguardo ciò che sta accadendo capisco il tuo stato d'animo perché in parte è anche il mio. Tuttavia non sono così sicuro che Mister Felpa arrafferà tutto. Ormai dovremmo essere abituati al fatto che se non hai la maggioranza (e Mister Felpa non ha la maggioranza anche se la vorrebbe ardentemente) comandi poco o non comandi affatto. Mister felpa ha perso più del 10% dei voti nel giro di poco più di un anno e non riesce a recuperare terreno anche se cerca in vari modi di attirare l'attenzione. Questo tipo di politica per un po' rende ma poi se non mantieni sempre lo stesso ritmo vai indietro invece che avanti...la gente si stanca. La gente vuole cose pratiche e concrete. Per un po' parli alla "pancia" ma poi contano i fatti, i risultati. Infatti Mister Felpa ha cercato recentemente di darsi una immagine di "moderato" e uno dei suoi fidati paladini è anche andato a fare qualche giro in Europa per convincere chi conta che loro vogliono essere moderati...ma non raccolgono i risultati sperati perché? Perché non sono credibili, perché sappiamo chi sono, perché non è possibile riportare un paese indietro di 70 anni e più. Anche se hanno un certo seguito (innegabile) dubito che arrafferanno tutto.
    Un salutone e alla prossima

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Scusami se ti rispondo solo ora. Mi imbarazza dirlo, ma non è un buon periodo. Anche la mia salute ha deciso di rompere le scatole, nulla di grave spero, ma fifona come sono quando si tratta di me, finchè non ho tutti gli esiti ok, tendo ad isolarmi e farmi una valanga di seghe mentali.
      Allora, hai visto alla fine come è andata? Chissà che gli è passato per la mente a Mister Felpa? Pagherei non so cosa per leggere la sua mente contorta ^.^.
      Che ti devo dire caro Accade, ( che poi mi piacerebbe chiamarti con il tuo nome, tu e Garbo non avete mai detto come vi chiamate, magari avete anche un bel nome, però se è Calpurnio non dirmelo, preferisco chiamarti Accade ^.^), staremo a vedere come andrà stà nuova ... che cosè? alleanza? collaborazione? voglia di poltrone comode?, insomma, qualsiasi cosa sia, l'importante è che questa nazione incominci a vedere un pò di luce viva, siamo tutti stanchi del buio. Voglio provare a fidarmi di Draghi. Del felpa, devo essere sincera, un pò meno. Staremo a vedere, dai.
      Ti lascio un abbraccio ed un sorriso.
      Cri

      Elimina
  2. Ciao spero che tutto vada per il meglio e nel frattempo tu abbia risolto i tuoi problemi di salute perché è quella che più conta in certi particolari momenti.
    Non tediarti e farti opprimere da questi momenti bui che rivoltandoci le maniche riusciremo anche ad uscirne. Certo Draghi è persona capace, ma per le persone attive che lavorano in proprio o dipendenti non credo farà molto, troppo legato ai settori delle multinazionali finanziare internazionali e alla speculazione finanziaria.
    Credo che un banchiere mai farà gli interessi della gente che lavora il loro scopo è solo fare denaro con denaro e le condizioni della popolazione sarà gravata da altri sacrifici, saremo sempre meno indipendenti come Italia e sempre più succubi ad interessi altrui.

    RispondiElimina
  3. Ciao ^.^
    Sono ancora in fase di esami, controlli e affini...
    Però una cosa è già certa: la mia tiroide, che da un pò di anni sto curando, adesso sta dando i numeri... i valori sono alle stelle, non funziona quasi più, e non ti dico quanti problemi mi sta creando, davvero tanti, si. Devo fare l'ago aspirato perchè ci sono anche dei noduli e speriamo bene.
    Su Draghi la penso esattamente come te. Nulla da dire sulle sue capacità, è il top dei top. Ma delle piccole e medie realtà lavorative non gliene può fregar di meno. Le piccole e medie realtà lavorative, hanno sempre dovuto arrangiarsi. Non hanno mai avuto nessun occhio di riguardo per noi. Eppure siamo in tanti, tanti davvero. Se c'è ancora un pò di economia che gira in questa nazione è per merito nostro. Vedremo cosa combinerà di buono il Draghi con sto pòpò di governone ha creato ... Certo che, questa Italia è sempre più difficile amarla, eh! ...
    Buona notte, Paolo.
    Ti abbraccio.

    RispondiElimina
  4. Mi dispiace leggere che hai problemi di salute, fastidiosi come quelli provocati dalla tiroide malfunzionante, e che sei preoccupata, spero comunque che gli esami ti abbiano rassicurata e che tu non abbia niente di grave.
    Purtroppo non c’è bisogno di esami e di accertamenti per valutare che il nostro povero Paese sta male, basta osservare ciò che sta succedendo; in genere quando chiamano il medico “bravo” al capezzale, vuol dire che la situazione è drammatica, quando tutti intervengono vuol dire che ci si aspetta il peggio … insomma l’Italia ha da passa’ a nuttata!
    Il PD poi, invece di essere utile, continua a scindersi e a suicidarsi politicamente: colpa di Renzi, colpa di Zingaretti o colpa dei capi bastone che hanno sempre pensato ai propri interessi e al proprio potere e non riescono a fare altro nemmeno in una situazione tragica come questa.
    Bisognerebbe rifare una sinistra vera dalle fondamenta con nuove persone e con nuove idee, una sinistra in cui potersi riconoscere, non una che voti altrimenti vince Berlusconi, o Salvini o la Meloni.
    Almodovar non è solo un regista, ma un poeta, e questo al di là di questa poesia, solo guardando i suoi film.
    Non credo esistano persone “belle” o “brutte”, credo che puoi trovare il brutto in qualsiasi persona, solo che magari fa più fatica ad emergere e ad essere visibile, e puoi trovare il “miele” (la citazione è del film di Lina Wertmüller Pasqualino settebellezze) anche negli individui più selvatici e distruttivi.
    Non è affatto vero che ciò che scrivi non interessa a nessuno!
    Ciao
    P.S. Se fossi Ulisse ti direi che il mio nome è Nessuno, ma se ci tieni posso mandartelo privatamente ad un indirizzo e.mail (nel mio profilo blog non ti sarà difficile trovare il mio). Qui preferisco essere Garbo, per questioni di privacy.

    RispondiElimina
  5. Non ho ancora rassicurazioni purtroppo. Devo aspettare l'ago aspirato per stare un pò tranquilla. A fine mese devo rifare tutte le analisi sperando che un pò di valori siano ritornati almeno decenti. Sono sempre molto stanca, con un pallore in volto direi imbarazzante, e vabbè ... piango anche spesso. Di nascosto naturalmente. E poi c'è da dire che, la pandemia sta facendo un lavoro ... come potrei dire...si, credo un pò distruttivo su di me.
    Ieri, si è portata via una cara amica di famiglia. Il verme, per arrivare a lei ha usato suo nipote che gliel'ha trasmesso, ma lei purtroppo non ce l'ha fatta. Ancora non ci credo.

    Hai visto, il PD sta provando a rinascere. Ha riciclato Letta. Magari è la volta buona, chi lo sa? Aspetteremo. Tanto, alle prossime elezioni sappiamo già come andrà a finire, visto che ormai per una larghissima fetta di italiani è un onore essere di destra, sicchè avranno un bel pò di tempo poi per fare i mea culpa e ripartire.

    P.S: Pensa, che quando trovai il tuo primo commento sul blog, pensai:" ma che sia il cantante Garbo? " Venni a leggerti, e solo sfogliando i tuoi post capii che non potevi essere lui, perchè parlavi troppo della Sicilia e accennavi un pò trà le righe qualcosa della tua professione ^_^
    Non è che ti sta male il tuo nik name. E' bello anche chiamarti Garbo. Garbo significa: Cortesia, Gentilezza, Eleganza, Educazione.
    A proposito di Educazione: tu come stai? E' tutto ok?

    Dai, ti saluto, e ti abbraccio caramente.
    Cri.

    RispondiElimina
  6. E' primavera c'è dolcezza nell'aria e speriamo un po' di serenità.
    Ti lascio questa musica
    https://www.youtube.com/watch?v=dN1XUV6QclU
    Ciao un abbraccio affettuoso

    RispondiElimina
  7. Quando ascolto Chopin mi commuovo. E' disarmante tanta dolcezza. Grazie.
    Ti lascio un abbraccio forte.

    RispondiElimina
  8. Ciao, come va?
    un abbraccio, Paolo

    RispondiElimina
  9. Và... ^.^
    Ciao Paolo.
    Un abbraccio anche a te.

    RispondiElimina

[...Comunicare è facile, facile come pensare, quando ci si vuole capire e ci si lascia andare....]
Vasco Rossi